10 cose che abbiamo imparato durante Take your social seriously – Roma

|

Take your social seriously – Roma è stato il secondo appuntamento formativo che ho organizzato insieme al mio team. Nella splendida location di Ikonos, in via Tagliamento 35, in pieno quartiere Coppedè, Tyss – Roma ha visto la partecipazione di architetti, designer e professionisti del mondo del design. Inoltre, dieci studenti di RUFA – Rome University of fine arts hanno avuto l’occasione di assistere all’intera giornata formativa. Alcuni amici e guest che avevano già partecipato a Take your social seriously – Milano hanno fortemente voluto essere con noi. Confcommercio Roma e Confcommercio Siena hanno patrocinato questa edizione del corso, insieme a Egoitaliano e Ikonos, sponsor ufficiali.

Il mio benvenuto a tutti gli iscritti a Take your social seriously
L'evento dedicato al design realizzato in una location circondata da design iconico e moderno

Take your social seriously è nato con l’intento di avvicinare il mondo del design e della progettazione a quello dei social media e della comunicazione digitale. Il suo obiettivo è chiarire ai professionisti come poter diventare media, cioè produttori di contenuti rilevanti, per differenziarsi sui social e intercettare gli interessi dei loro possibili interlocutori.

Ancora una volta, a portare valore aggiunto a Take your social seriously sono stati alcuni professionisti chiamati a intervenire. L’introduzione dell’evento è stata curata da Luca La Mesa. Durante la giornata, oltre al mio intervento, ci sono stati quelli di Giulia Grilli, la mia socia e creative director, e Paola Leo, social media manager e strategist. Cristiano Carriero, Andrea Antoni e Renato Fontana sono stati i ospiti eccezionali di Take your social seriously.

Andrea Antoni durante il suo intervento in cui illustrava profili Instagram creativi
Renato Fontana si apprestava ad iniziare il suo intervento dal titolo "Blurred Lines"

La rete si evolve a una velocità incredibile, ecco perché anche la formazione ha bisogno di un aggiornamento continuo. Qui in 10 punti le cose abbiamo imparato durante Take your social seriously – Roma.

Iniziamo.

#1 – La digitalizzazione non è solo aggiornamento tecnologico, ma soprattutto allineamento strategico

#2Un italiano trascorre mediamente 6 ore al giorno su Internet. Di queste, quasi 2 ore sui social

#3 – I Millennials affidano il proprio riconoscimento identitario a scelte di consumo che li rappresentano a livello valoriale

Giulia Grilli spiega al pubblico il metodo delle 3S

#4Relazione, scambio e dialogo sono alla base della cura della propria fanbase

#5 – Content marketing e storytelling NON sono la stessa cosa, perché tutte le storie sono contenuti ma non tutti i contenuti sono storie

È mai nata la storia d'amore tra social media e design?

#6 – Non c’è niente di migliorabile se non è misurabile: bisogna analizzare i numeri della strategia adottata e valutare se sta performando bene o meno

#7 – Studiamo chi è più bravo di noi, intercettiamo i trend dei paesi che sono più avanti digitalmente e prendiamo spunti e ispirazioni

Frida Vella di Confcommercio Roma

#8 – Fissiamo un obiettivo e poi scegliamo il canale social più adatto per perseguirlo, dando vita ad una strategia di contenuti rilevanti

Qui con Andrea Gigli, proprietario di Ikonos e partner ufficiale di Take your social seriously

#9Gli influencer efficaci sono quelli che hanno costruito un legame di profonda fiducia con il loro pubblico

Fra un intervento e l'altro ne ho approfittato per provare la poltrona Oslo di Egoitaliano, sponsor ufficiale dell'evento

#10 – Gli influencer sono dei content creator che co-partecipano, assieme all’azienda, alla definizione di un messaggio di marca, comunicando in modo nuovo e diverso un prodotto (o un servizio o l’azienda stessa)

Momenti di networking
Per addolcire un po' le ore della giornata formativa
Egoitaliano sponsor ufficiale di Take your social seriously
I ringraziamenti finali di Andrea Gigli

Riassumere oltre sette ore di formazione in un post è praticamente impossibile, spero però che questi spunti ti siano stati utili. Se hai delle domande, ti aspetto nei commenti.

Non hai potuto partecipare a Take your social seriously – Roma? Restiamo in contatto, scrivimi un’email o lascia un commento, ti informerò sui prossimi appuntamenti di formazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi ogni settimana aggiornamenti personalizzati da Camilla