Come spostarsi a Milano durante gli eventi?

|

Si è appena conclusa l’edizione 2019 della Milano Design Week. Anche quest’anno ha registrato ottimi risultati in termini di affluenza nonostante le temperature non siano di certo state clementi. Pioggia, vento e freddo hanno imperversato per le strade di Milano, dando fastidio e rallentando i frequenti spostamenti dei design lover e dei visitatori. Spostarsi in una grande città non è mai facile, ma ci sono sempre delle soluzioni che magari non hai mai considerato. Ti spiego come ho fatto io a Milano.

Il design ha letteralmente invaso la città: tantissime le aree interessate dagli eventi, gli happening, le mostre, le esposizioni e le attività collaterali del Fuorisalone. Anche Primerent non è venuta meno alla chiamata all’arte e al design.

Seppur specializzata nel noleggio di auto di alta gamma in Italia e in Europa, con una flotta che vanta nomi come Lamborghini, Tesla, Bentley, Jaguar, Rolls Royce e Porsche, solo per citarne alcuni, Primerent ha aperto le porte della sua nuova Boutique in Corso Sempione alla street art. In esclusiva per il Fuorisalone 2019 ha presentato un pannello creativo nato dalla collaborazione tra la pittrice Milena Quercioli e Enrico Parolin, creativo, restauratore e youtuber.

Ho fatto nuovamente tappa alla Boutique Primerent (la prima volta l’ho raccontata qui) e ho avuto il piacere di incontrare di persona Milena. Poi mi sono soffermata anche per qualche scatto. Immancabile, ormai lo sai!

Come spostarsi a Milano durante gli eventi?

Chi ha provato il brivido della ricerca di un taxi a Milano durante la Design Week non si stupirà affatto della mia scelta di affidarmi alle macchine Primerent per i miei spostamenti. Ecco, se sono arrivata puntuale (ed è successo più o meno sempre 🙂) e in ghingheri (è piovuto tantissimo a Milano in quei giorni), lo devo soprattutto a Primerent. Quindi sì, questo è un ringraziamento ufficiale.

Altro dettaglio importante: la Boutique Primerent è un luogo dinamico. Se pensi che ci sia spazio solo per le auto, sbagli. Primerent ha un’indole molto istrionica: i suoi spazi sono aperti a chi crede nel design di alta qualità e nell’arte, a chi vuole proiettarsi nel mondo del lusso, a chi ha un progetto interessante e vuole promuoverlo. L’ho anche detto su Facebook: Primerent è sempre un ottimo alleato.

E tu? Hai seguito i miei spostamenti milanesi? Sei un creativo o una creativa? Serve anche a te un alleato per far emergere il tuo progetto creativo? Fammi sapere qui nei commenti, magari creiamo una sinergia insieme a Primerent. Che ne pensi?

ARTICOLO IN COLLABORAZIONE CON

Primerent

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei un appassionato di design o lavori in questo settore?

Iscriviti alla mia newsletter