Egoitaliano e il suo design in movimento al Salone del Mobile 2019

|

Matera è Capitale Europea della Cultura 2019. Egoitaliano è l’azienda di mobili e imbottiti da sempre legata al suo territorio da un cordone ombelicale dal quale passano umori, stagioni, chiacchiere, forme e colori di una città che non è fatta di soli sassi.

L’occasione per dare pieno sfoggio del mood interpretativo di Egoitaliano è stata il Salone del Mobile. Un tripudio di colori ha invaso oltre 500 mq del Padiglione 18 della Fiera di Rho. E non solo. La campagna “Guess what’s coming” di Egoitaliano ha colorato tutta Milano, tra affissioni in metropolitana e sui tram. Alla fine di questo articolo troverai il video che racconta il mood coloratissimo di Egoitaliano.

Colorful atmosphere at Egoitaliano
A view from outside of the Egoitaliano's stand

Nel loro stand, le nuove proposte dialogavano con gli elementi di punta, il tutto arricchito da un clima giovane e frizzante che si respirava tra un pied de poule, un divano modulare e una porzione di pasta al forno (sì, da Egoitaliano accadeva anche questo!). Incontrare finalmente Simona, figlia di Nino Scarcella, fondatore di Egoitaliano, conoscere tutti i giovani che danno manforte a quest’azienda così ambiziosa ed energica è stato il plus della mia visita presso il loro stand.

Together with Simona Scarcella
Pied de poule by Egoitaliano

Giallo senape, bordeaux, verde foresta e blu ottanio erano come sentieri cromatici che ti avvicinavano ai maxi schermo led in cui il mood materano veniva reiterato. I papaveri, i putti, le comari vestite a festa, il folklore: quando ti aggiravi per lo stand Egoitaliano tutto parlava della loro cifra stilistica, condita in salsa pop. Un’innovazione costante che non dimentica le radici, sempre salde e forti in terra lucana.

Art details from Matera's culture

Selfy e L’Ego sono le nuove proposte di imbottiti. La prima, degna del più solitario del villaggio, è una poltrona modulare, personalizzabile e rifinita su entrambi i lati, pensata per chi non vuole dividere il senso di comfort con nessun altro. L’Ego, invece, è un divano con lo schienale completamente movibile e riposizionabile.

L'Ego, new upholstery by Egoitaliano
Selfy by Egoitaliano

Quello di Egoitaliano è un vero design in movimento, paragonabile a una lavorazione sartoriale che si modella in funzione del comfort desiderato dai clienti. E in movimento lo è per davvero: le funzioni di relax degli imbottiti consentono microvibrazioni che allietano le nostre sedute e i nostri riposi. Il mood di Egoitaliano di questa edizione del Salone del Mobile è stato curato dall’art director Isabella Disanto. Ispirandosi alle suggestioni degli anni 60 e 70, ha riportato in auge atmosfere mai veramente sopite.

Selfy's details
Choosing fabrics at Egoitaliano
Fan from Italy
Fan from Ukraine

La sinergia che si è creata tra il mio studio ed Egoitaliano mi sta arricchendo. Conoscere una realtà così briosa e con tanta voglia di crescere, che viene da un territorio bellissimo ma difficile, mi dà continui sproni a insistere, a perseguire un sogno. Il mio.

Let’s stay colourful, together with Egoitaliano.

Ti è piaciuto lo stand di Egoitaliano? C’è un imbottito che ti è piaciuto particolarmente? E le nuove proposte? Che ne pensi? Scrivimi nei commenti le tue impressioni, sono felice di conoscere la tua opinione!

ARTICOLO IN COLLABORAZIONE CON

Egoitaliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi ogni settimana aggiornamenti personalizzati da Camilla