Le Flandrin: un ristorante gioiello a Parigi

|

Ci sono solo due posti al mondo dove possiamo vivere felicemente: a casa e a Parigi”, scriveva Ernest Hemingway.
E non posso che essere d’accordo. La capitale francese è sempre un’ottima meta quando si parla di piccole fughe.
Non nego che mi piacerebbe tornarci a breve, così, solo per respirare un po’ di quell’atmosfera sospesa nel tempo. Romantica, poetica…

Voglio segnalarti un posto che mi è rimasto nel cuore: la brasserie “Le Flandrin”.

Se ami il design e la buona cucina, questo locale ti conquisterà, proprio come è successo a me!

2-le-flandrin-paris-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer

interior-design-La-Brasserie-Le-Flandrin-Paris-restaurant-ristorante-Parigi-Camilla-Bellini-Blog-the-diary-of-a-designer7


Ci troviamo al 16° arrondissement di Parigi, una zona caratteristica della capitale francese e proprio qui si trova Le Flandrin, un piccolo gioiello che è stato recentemente ristrutturato dal designer di interni francese Joseph Dirand, in un’ottica di progetto conservativa.

5-le-flandrin-paris-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer


La ristrutturazione, infatti, non è stata invasiva da un punto di vista strutturale; si è concentrata, invece, su un gran lavoro di recupero stilistico. Soprattutto è stato eliminato un piano intermedio che divideva lo spazio e sono state recuperate delle vecchie arcate simmetriche, originarie della costruzione.

E poi il passaggio più importante: le sapienti scelte di design.

1-le-flandrin-paris-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer


Particolarmente degne di nota le sedute in velluto: dai divanetti color tortora fino ad arrivare alle famose sedie di Eero Saarinen in color senape. Sfumatura che viene poi ripresa nelle profilature di metallo dorato dei tavolini e nella tinta delle pareti.

Geometrie in tono sono state invece scelte per il rivestimento dei pavimenti.

interior-design-La-Brasserie-Le-Flandrin-Paris-restaurant-ristorante-Parigi-Camilla-Bellini-Blog-the-diary-of-a-designer

interior-design-La-Brasserie-Le-Flandrin-Paris-restaurant-ristorante-Parigi-Camilla-Bellini-Blog-the-diary-of-a-designer4

Le luci, altro elemento fondamentale e caratteristico del locale: cambiano  l’aspetto del ristorante a seconda dell’ora. Durante il giorno, essendo un locale luminoso, l’atmosfera è vivace e allegra; al calare della sera invece, con il buio, i paralumi di vetro scelti conferiscono all’ambiente un’atmosfera molto più intima ed ovattata.

3-le-flandrin-paris-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer

4-le-flandrin-paris-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer


Le armoniose scelte stilistiche conferiscono a la Brasserie Le Flandrin un appeal chic e ricercato, devo dire rendendolo senza dubbio un posto da visitare e da scoprire! 


Insomma, che te ne pare? Ti è piaciuta la brasserie “Le Flandrin”? C’è un elemento che ti ha particolarmente colpito? Se hai intenzione di andare a Parigi prossimamente non dimenticarti di farci un salto; se invece l’hai già provato raccontami la tua esperienza! Sono curiosissima! 😉


Le Flandrin:

4 Place Tattegrain 
75016 Paris
01 45 04 34 69

Pour une privatisation:
[email protected]

Pour tout contact Presse:
[email protected]


Link utili:

Le Flandrin

Joseph Dirand

Sedute in velluto Eero Saarinen


photos via: leflandrin.com


Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

Schaffer House: la casa di “A Single Man” di Tom Ford

Il Diavolo veste Prada: lasciamoci ispirare da Miranda

Beetlejuice House

Versace Mansion – Miami

Salva

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti appassiona il design?

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere curiosità, novità e ispirazioni di stile. C’è una sorpresa per te!