Nessun compromesso fra audio, tech, ambiente e design: House of Marley

|

Elettronica di consumo vs impatto ambientale

Quando si parla di prodotti tecnologici e di elettronica di consumo, l’acquirente si deve spesso piegare a dinamiche di mercato che contemplano inefficienza produttiva, rischiosi giochi di prezzo o all’obsolescenza programmata. Uno dei problemi che accomuna il settore è l’impatto ambientale di alcune produzioni, soprattutto in termini di residui inquinanti, che determinano la scarsità del prodotto finale, se non dal punto di vista strettamente tecnico, certamente dal punto di vista etico. 

Mettere d’accordo la produzione dell’elettronica e la causa ambientalista dovrebbe essere l’obiettivo delle aziende del settore, che troppo spesso però fingono di non vedere il problema. Quando sono entrata in contatto con la realtà di House of Marley, il primo quesito che ho posto è stato: quanto è virtuosa l’azienda che discende dall’icona rasta?

Si basa totalmente sulla filosofia di vita di Bob Marley, mi è stato risposto. E già visitando il loro sito ho avuto modo di constatare quanto fossero vero.

Dalla filosofia di Bob Marley all’azienda House of Marley

La musica è il canto della terra, diceva il white boy giamaicano. E forse non c’era modo migliore di celebrare il suo credo di vita che avere proprio dalla natura gli strumenti per poter celebrare e ascoltare la musica.

Immagino che sia nato così il purpose di House of Marley, la realtà che ha ereditato lo spirito iconico di Bob Marley e che ora, grazie al connubio perfetto tra sostenibilità, design e tecnologia, vuole avviare una rivoluzione di musica e fatti, non solo parole, nel settore del sound. E la rivoluzione parte dall’uso di materiali sostenibili certificati che contribuiscono al benessere generale del nostro pianeta.

L’eredità di una figura epocale come quella del re del reggae, capace di rimanere intatta nei decenni, porta con sé un forte senso di responsabilità verso ideali e valori che rappresentano non solo un popolo intero ma chiunque cerchi riscatto e uguaglianza

Gino Castaldo in un’intervista definì Bob Marley un personaggio con un carisma fuori scala, con una presenza scenica unica, mosso da una forza interiore che era la sua missione di vita. House of Marley ha raccolto le redini di questa impresa, impegnandosi nella realizzazione di prodotti per la musica che siano di alta qualità ed earth-friendly. E quella dell’azienda è un’impresa concreta in favore della natura.

Con House of Marley è tutta un’altra musica

La visione di Bob Marley è quindi tradotta nell’utilizzo di materiali naturali, nelle lavorazioni a basso impatto ambientale e che limitano gli sprechi. Così è tutta un’altra musica, che si accorda anche con l’ambiente e la qualità della nostra stessa vita. Bisogna ribadirlo: circondarci di oggetti naturali, lavorati in modo virtuoso, ci migliora la vita.

L’utilizzo del bambù fa parte della strategia dell’azienda, che si serve di questo elemento così malleabile e prezioso per forgiare i suoi apparecchi. Estetica, sì, ma anche funzione, per non scendere a compromessi tra design, qualità e impatto ambientale dei materiali utilizzati. 

House of Marley ha pensato a una linea di prodotti audio, realizzati con materiali che preservano le risorse naturali (riciclati ma anche e soprattutto riciclabili), riducono al minimo l’impatto ambientale, limitano gli sprechi all’interno del mercato dell’elettronica di consumo e invitano a una circolarità delle risorse. Un’attenzione che si evince già a partire dai packaging e dagli imballi. La causa ambientalista di House of Marley non può che fregiare questa azienda di innumerevoli lodi. L’acquisto di ogni prodotto House of Marley contribuisce a piantare un albero. Dal 2017, attraverso le donazioni destinate a One Tree Planted, ne ha piantati oltre 240mila, riuscendo ad eliminare il 20% del carbonio dalla nostra atmosfera.

Perché 02061945 e perché ho scelto House of Marley

House of Marley fregia i suoi prodotti – auricolari, cuffie, speaker e giradischi – con la data 6 febbraio 1945 (02061945, seguendo lo schema mese-giorno-anno americano), giorno della nascita di Bob Marley, al secolo Robert Nesta Marley. Un segno tangibile di un’eredità importante che, sorvolando le opinioni tecniche dei vari strumenti, carica di vibrante emozione tutti i prodotti. Tra l’altro, utilizzando il bambù per le scocche e i dettagli di assemblaggio e copertura, House of Marley trasla dei prodotti unici e irripetibili, dove il fatto in serie cede il posto al fatto con la natura.

Ci sono decisioni che sono frutto delle circostanze, non solo delle emozioni del momento. È con House of Marley è andata più o meno così: nel momento storico che più in assoluto mi ha visto a casa, tra le mie accoglienti ma pur sempre limitate mura domestiche, ho avuto il bisogno ancora più forte di circondarmi di brand che sposassero appieno la mie scelte di vita e di lavoro. House of Marley rappresenta il presente e il futuro che vedo nel mondo del design, che raccoglie una grandissima eredità e senza compromessi ne porta avanti i presupposti, tenendo saldo l’ideale della qualità.

Volete una bonus track? Presto su questa rete (e nei dintorni) ci sarà tanta buona musica. Jamming!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti appassiona il design?

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere curiosità, novità e ispirazioni di stile. C’è una sorpresa per te!