Cosa sta succedendo alle nostre case? Un aiuto per capire il cambiamento

|

Quanto tempo avete passato a casa ultimamente? Da un anno a questa parte dà oggettivamente un po’ fastidio rispondere a questa domanda. Questo perché indubbiamente è la casa il luogo dove abbiamo trascorso la quasi totalità del nostro tempo. La costrizione all’interno delle mura domestiche ha fatto nascere la necessità e la volontà di avere uno spazio proprio sempre più vivibile e adatto alle nuove abitudini. 

 

E cosa sta succedendo alle nostre case se non un adattarsi continuo alle nostre esigenze? Tralasciando mode e tendenze del momento, il nostro vivere la casa, messo a dura prova nel corso dell’ultimo anno, si è piegato ai nuovi ritmi, alle nuove attività e a una nuova socialità. A livello globale quasi 8 adulti su 10 (il 78%) considerano la casa più uno stato mentale che uno spazio fisico (dati ViacomCBS Italia).

Camera da letto di Luca Vezil e Valentina Ferragni

Passioni, abitudini e manie di ogni genere trovano ora più che mai spazio nella nostra abitazione. Abitare è sempre più vivere cambiando. E la nostra casa è l’emblema assoluto di questo cambiamento. La casa è uno spazio che deve rispecchiare e rispettare chi la abita. Per valorizzare maggiormente una casa (che sia un appartamento di dimensioni ridotte o una grande villa) e per rendere più nobile il concetto di abitare, valgono sempre le stesse regole, quelle che vi elenco qui: 

 

  • progettare significa pensare sempre al futuro (lo dice anche l’etimologia latina del verbo ‘progettare’). I bisogni si evolvono e progettare gli spazi comporta anche prevedere e rendere possibili i successivi cambiamenti;

 

  • bisogna evitare la monotonia. Ci si stanca – a prescindere dai metri quadrati della nostra abitazione – di avere a che fare sempre con gli stessi ambienti, gli stessi decori, gli stessi colori. Quando non sono le necessità logistiche a suggerire un cambiamento, lo fanno i nostri bisogni psicologici. Immaginate di vivere in una casa con dei colori estremamente fluo per diversi anni? Non vi vengono un po’ i brividi?

 

  • in un ambiente la luce è uno degli elementi più importanti. Bisogna innanzitutto valorizzare le fonti di luce naturale di uno spazio e poi pensare a come e dove inserire i punti di illuminazione artificiale. E se scegliete di arredare con la luce calda, avete tutta la mia approvazione!

 

  • less is more. Avere troppe poche cose a casa non va bene, ma neanche troppe, e il rischio di esagerare con gli oggetti inutili o gli arredi superflui è davvero molto più grave. Tenete saldo in mente il concetto di “estetica funzionale”.

 

  • “molto bello questo tavolo in legno massello con le sedie rotanti in plastica riciclata, il gres porcellanato, i tappeti zebrati, le tende di velluto color melanzana e la domotica parlante attaccata al soffitto!”. Si accettano i contrasti, ma solo quando sono funzionali a dare un tono agli ambienti e a metterne in risalto determinate aree o elementi. I contrasti, però, vanno utilizzati con raziocinio e parsimonia, non è una gara a chi contrasta di più!

 

  • fate dialogare la vostra casa e gli elementi al suo interno: l’ingresso con il living, la zona notte con la zona giorno, il terrazzino con i corridoi. Tutti devono richiamarsi, senza che alcuni sembrino appartenere ad altri stili (o ad altre case).
All'interno dell'appartamento di Luca Vezil

Cosa succederà alle nostre case in futuro non è possibile dirlo con assoluta certezza, anche se la domotica e l’AI stanno sempre più prendendo il sopravvento sulle dinamiche dell’abitare. Una cosa che però non cambierà facilmente è la voglia di imitare il gusto delle case famose, magari quelle che oggi sono più esposte sui social media. Chi non è mai andato su Pinterest a buttare un occhio sulle case dei vip o anche solo per cercare ispirazioni di interni famosi? Quelli più agée magari sfogliano le riviste a tema casa e abitare (io sono fra questi, ad esempio, anche se sono sempre sui social). Ora in tv abbiamo l’opportunità di scrutare più da vicino la casa dei vip. Va in onda ogni mercoledì alle 21.10 MTV Cribs Italia (canale 130 di SKY o in streaming su NOW), la versione italiana del famoso show americano che apre le porte delle case delle celebrities facendoci scoprire i loro gusti e i loro spazi. E conoscendo le loro case abbiamo anche modo di indagare sempre di più la loro quotidianità, il loro carattere. Perché le case sono fatte così, per parlare di noi agli altri.

Bonus track: in questo breve video approfondisco ulteriormente il tema della casa, argomento che ci sta molto a cuore visto il cambiamento a cui sono soggette le nostre abitazioni e i nostri desideri di vivere felici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti appassiona il design?

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere curiosità, novità e ispirazioni di stile. C’è una sorpresa per te!