Anaconda di Alessio Gianotti

|

Un vaso modulare e sofisticato che prende ispirazione dalle forme sinuose, esotiche e mai banali della natura

Spesso abbiamo parlato di vasi, perchè si sa, sono un complemento di arredo indispensabile per rendere i nostri ambienti più accoglienti, più eleganti e calorosi. Di vasi, lo sappiamo, ce ne sono tantissime versioni e varianti, forme e colori.

Anaconda

Oggi nello specifico però voglio parlarti di Anaconda, un vaso raffinato ed elegante ma che ha anche qualcosa in più rispetto a quello a cui siamo abituati di solito.

 

Anaconda mi ha colpito perchè, oltre ad avere una linea estetica pura e minimale, è un vaso modulare. Ciò significa che idealmente potremmo creare composizioni decorative infinite utilizzandolo. Da un punto di vista meno concettuale invece, avendo in casa un minimo di due/tre pezzi, saremo in grado di creare numerose soluzioni decorative.

Anaconda, disegnato da Alessio Gianotti, è un prodotto dalle linee pure, che si ispira alla natura, in particolar modo al profilo ondulato di un animale esotico, da cui prende anche il nome.

 

Non dimentichiamoci le dimensioni! Anaconda è un vaso di grandezza media (400X185X160 mm) ed è un oggetto che può essere “visto” non solo come vaso, ma forse più correttamente, come “contenitore”.

 

Lo vedo bene come centrotavola che ospita delle candele, oppure oppure come una scultura moderna aggrovigliata su se stessa, ma anche come un soprammobile che contiene sabbia e sassolini per ricreare un piccolo giardino zen. Cosa ne pensi?

Anaconda è realizzato totalmente in ceramica, da un unico stampo, ed è disponibile nelle versioni smaltato nero, smaltato grigio e smaltato bianco, ma è anche possibile richiedere al designer Alessio Gianotti un colore e una finitura personalizzata e unica.

I contatti del designer li trovi in fondo all’articolo come sempre 🙂 intanto qui sotto ti mostro un po’ delle combinazioni che si possono creare.

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche: 

> Il portavasi Suspension Daniel 

> I vasi più #cheap&chic del web  

> Il vaso Waen 

> Intervista al designer Vittorio Bifulco Troubetzkoy 

Allora cosa ne pensi? Ti è piaciuto Anaconda? Lo vedresti bene in casa tua? Se sì, dove? E come lo utilizzeresti, come un vaso o gli troveresti un’altra destinazione d’uso? Ti piacciono gli oggetti modulari? Ne hai qualcuno? Come li utilizzi? Come sempre spero di esserti stata d’aiuto con questo articolo e averti fatto scoprire qualcosa di nuovo! 🙂

IN QUESTO ARTICOLO HAI VISTO

Anaconda di Alessio Gianotti

E-mail – Pagina Facebook – Profilo Instagram

©photos: Alessio Gianotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi ogni settimana aggiornamenti personalizzati da Camilla