Elegante e maestoso: a Seoul, il Flagship Store di Dior

|

Esistono negozi belli, originali e particolari per i prodotti che vendono, e poi ci sono quegli store che sono dei veri e propri musei e fanno da portavoce per un brand e per l’idea che l’azienda vuole dare di sé: sto parlando dei Flagship.

I Flagship Store sono dei veri e propri modelli, delle icone che sintetizzano la visione e lo stile del brand che sono chiamati a rappresentare.

Oggi ho deciso di portarvi con me a Seoul, dove troviamo il Flagship Store firmato Dior, che si esprime in una costruzione caratterizzata da un design che trovo a dir poco spettacolare: impossibile non restarne affascinati!

La sua forma è imponente e sicuramente destinata a non passare inosservata, ma allo stesso tempo, è molto chic.

Guarda un pò!

 

flagship store dior

 

Il progetto, ultimato nel 2015, è stato curato dallo studio di architettura francese Atelier Christian de Portzamparc, che come spiegavo all’inizio, si è ispirato proprio al lavoro di Dior, alla sua moda e all’haute couture per realizzare quest’opera. Voleva che in qualche modo, questo edificio fosse in grado di sintetizzare il tutto agli occhi dei visitatori.

Per questo motivo le imponenti superfici dell’immobile, realizzate in vetroresina, richiamano l’aspetto del tessuto, a ricordare lembi di stoffa fluttuanti che si innalzano verso il cielo.

Un concept e una realizzazione che, oltre ad essere progettualmente avvincente, trovo che sia anche, in un certo senso, molto poetica.

Il Flagship Store di Dior, situato in una zona di Seoul caratterizzata da edifici perlopiù quadrangolari occupati dalle grande firme della moda internazionale, riesce senza dubbio ad imporsi e a farsi notare, emergendo tra gli altri come una scultura, come un elemento artistico che indubbiamente cattura l’attenzione dei passanti ed invoglia a fare esperienza dei suoi interni.

 

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-9

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-10

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-12

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-14

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-18

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-7

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-25

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-5

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-6

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-11

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-15

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-24

flagshipstore-seoul-dior-architecture-fashion-camilla-bellini-the-diary-of-a-designer-23

 

Cosa ne pensi di questo Flagship? Ti piace? L’hai mai visitato? Hai visto altri Flagship? Se sì quali? Dimmi la verità, ti è venuta la mia stessa voglia di visitarlo di persona, non è vero? Fammi sapere cosa ne pensi!

 

Link utili > in questo articolo hai trovato:
Dior
Studio “Atelier Christian de Portzamparc”

photo credit: Nicolas Borel

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi ogni settimana aggiornamenti personalizzati da Camilla